Le fazioni del circo



Avevamo già affrontato il tema dei colori del circo in "Gli indizi storici dei colori in pittura", ora vorremo approfondire la questione ponendo l'accento sull'origine dei colori e sulle dinamiche politiche che stavano dietro ad ogni fazione.
Da altri documenti, abbiamo individuato che i colori bianco (factio albata) e rosso (russata) erano quelli originari, a cui poi si aggiunsero in età repubblicana i verdi (prasina) e gli azzurri (veneta). Durante l'impero pare che gli ultimi due ebbero il sopravvento fondendosi con i primi: gli schieramenti si suddividevano in bianchi-verdi e rossi-azzurro.

Ora, secondo la nostra opinione (confermata delle citazioni letterarie), la fazione verde (e bianca) rappresentava la famiglia Giulio-Claudia; la fazione azzurra (e rossa) quella della dinastia Flavia. Poiché Gesù e la sua famiglia erano appartenenti alla fazione azzurra, mentre Giovannni Battista a quella verde, appare molto più logico sia la fusione dei partiti originari nelle nuove classi dominanti, sia l'accesa contrapposizione tra le due fazioni. I colori in pittura, del resto, non sono stati dati a caso.

Per chi fosse interessato ad aiutarci, può leggere questi due libri, disponibili gratuitamente su internet.

2. Circus Factions: Blues and Greens at Rome and Byzantium di Alan Cameron, Oxford 1976

Mac